Coronavirus, Speranza: “I dati sono preoccupanti”

ROMA – “I dati di questi ultimi giorni non possono non preoccupare, bisogna rialzare il livello di attenzione, non possiamo vanificare i sacrifici fatti”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, al Tg1.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La riapertura delle scuole, a metà settembre, in presenza e in tutta sicurezza, è priorità per il Governo”, spiega, annunciando un “nuovo rapporto organico strutturato, costante tra sanità e scuola: non possiamo lasciare i presidi soli”. E chiede ai giovani di usare “tutta la cautela possibile”. “Ci auguriamo vaccino il prima possibile”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App