Volley: le prime novità sui campionati giovanili

Mentre si valutano linee guida efficienti per la ripresa economica e sociale del nostro Paese, anche lo sport chiede delucidazioni riguardo la ripresa dei campionati giovanili e di categoria, con chiarimenti espliciti riguardo la stagione 2020/2021 ormai alle porte.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Non vi è alcuna certezza sulla precisa ripartenza dei campionati nel mondo della pallavolo ma la cosa certa è che sicuramente la stagione passata lascerà degli strascichi soprattutto all’interno di quelle realtà sportive che già da tempo stanno pensando a ricominciare la stagione nel migliore dei modi, Covid-19 permettendo.

Il Comitato Territoriale Ticino-Sesia-Tanaro ha definito, in un comunicato stampa del 27 luglio, le date per lo svolgimento dei campionati maschili e femminili di categoria giovanile per la prossima stagione 2020/2021.

Per il maschile:

  • Fase territoriale: stabilito dalle consulte regionali.
  • Fase regionale: U19 (entro 30 aprile), U17 (entro 9 maggio), U15 (entro 15 maggio), U13 3vs3 e 6vs6 (stabilito dalle consulte regionali).
  • Fase nazionale: U19 (18-23 maggio), U17 (25-30 maggio), U15 (1-6 giugno).

Per il femminile:

  • Fase territoriale: U19, U17, U15, U13 stabilito dalle consulte regionali.
  • Fase regionale: U19 (entro 30 aprile), U17 (entro 9 maggio), U15 (entro 15 maggio), U13 (stabilito dalle consulte regionali).
  • Fase nazionale: U19 (18-23 maggio), U17 (25-30 maggio), U15 (1-6 giugno).

Per quanto riguarda l’organizzazione delle fasi finali nazionali, i Comitati Regionali già assegnati nella stagione 219/2020, avranno diritto di prelazione per la conferma entro il 7 dicembre:

  • Finale U19-M: Cr Marche; Finale U19-F: Cr Campania.
  • Finale U17-M: Cr Puglia; Finale U17-F: Cr Emilia Romagna.
  • Finale U15-M: Cr Liguria; Finale U15-F: Cr Sicilia.

Per quanto riguarda i campionati di categoria, la FIPAV ha anticipato alcune indicazioni sulla struttura dei campionati per la prossima stagione.

Dopo la conclusione della stagione decretata l’8 aprile a causa della pandemia legata al Covid-19, per i campionati nazionali di serie B verranno introdotti alcuni significativi cambiamenti, tra cui la riduzione del campionato stesso (gironi da 12 squadre), meno gare, meno trasferte e meno tasse gara.

L’eventuale completamento degli organici al termine delle iscrizioni, sarà valutato dal Consiglio Federale con l’eventuale reintegro di ulteriori squadre in Serie B Maschile (massimo 8) e in Serie B2 Femminile (massimo 13).
In materia di tempistiche, non si ha ancora una data precisa sull’inizio dei campionati ma sono state indicate le scadenze relative ai primi adempimenti delle società sportive, posticipandole rispetto al passato proprio con l’obiettivo di aiutare le società stesse.

Sara Pilotti

 

 

Print Friendly, PDF & Email