Castellazzo, la Conferenza dei Servizi ha detto “no” al biodigestore

CASTELLAZZO BORMIDA – Gli abitanti di Castellazzo Bormida e dei comuni circostanti possono tirare un sospiro di sollievo. Dopo tante proteste la Provincia, nella Conferenza dei Servizi, ha detto “no” al biodigestore che doveva sorgere in Strada Trinità da Lungi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Ascoltate, dunque, le perplessità avanzate dal sindaco di Castellazzo Gianfranco Ferraris e le osservazioni di altre 10 amministrazioni (Casal Cermelli, Castelspina, Sezzadio, Predosa, Frascaro, Gamalero, Oviglio, Bosco Marengo, Frugarolo e Borgoratto), tutti contrari e preoccupati per la viabilità.

Nel progetto della Bio Engineering era previsto il transito, in doppio senso di marcia, di decine di camion al giorno.

Oltre alle amministrazioni comunali si era opposta alla costruzione dell’impianto anche l’ARPA. L’impianto, infatti, è stato bocciato anche sotto il profilo tecnico legato agli odori.

I proponenti avranno 10 giorni per eventuali osservazioni. Se non perverrà nulla, allora, la bocciatura sarà definitiva.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App