Fase 3. Federico Fornaro (LeU): “Su proroga emergenza basta sterile propaganda”

ROMA – Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte prorogherà i suoi pieni poteri fino al 31 dicembre in modo da poter limitare nuovamente le libertà degli italiani in caso di emergenza per il coronavirus. Una decisione, quella del Premier, che ha fatto infuriare le opposizioni.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Per difendere Conte è intervenuto il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera Federico Fornaro.

Se non fossero affetti da un eccesso di provincialismo – si legge in una nota di Fornaro –, molti degli attuali critici del Governo si sarebbero accorti che nel mondo la pandemia da Covid 19 ha raggiunto in questi giorni i suoi massimi livelli. In Italia a fronte di un trend positivo sul fronte ospedaliero, ogni giorno sono individuati nuovi focolai e il Covid 19 è ancora presente sul territorio nazionale. In questo contesto è quindi giusto e opportuno che si valuti una proroga dello stato di emergenza, senza che la questione sia dominata da una sterile propaganda. La proroga dello stato di emergenza, infatti, non significa dare pieni poteri al Presidente del Consiglio e al Governo fuori dalla cornice della Costituzione. Per il bene e la salute degli italiani, quindi, è auspicabile si abbassino i toni fuori e dentro la maggioranza, ci si confronti con i dati e si valuti, con il supporto della scienza, la soluzione migliore per continuare a combattere efficacemente la diffusione del Covid-19”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App