Solidarietà: Alessandria aderisce al progetto SpesaSospesa.org

Nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria, con modalità tele-conferenza, è stato presentato il progetto SpesaSospesa.org a cui l’Amministrazione Comunale ha ufficialmente aderito.
Alessandria è tra i primi a sposare il progetto che persegue un fine ben preciso – nutrire la comunità, sostenere il territorio – che si attua mediante l’utilizzo dell’innovativa piattaforma digitale Regusto per l’acquisto, la vendita e la donazione di generi alimentari di prima necessità.
Le imprese del settore, le catene di distribuzione e i produttori locali potranno devolvere o vendere i propri prodotti a prezzi scontati. I privati potranno fare donazioni su CharityStars.com contribuendo all’acquisto di alimenti.
Il progetto è supportato dalla digital energy company Sorgenia che ha coinvolto i dipendenti e la community dei propri clienti per trasformare l’energia utilizzata in cibo, convertendo il valore della loro ultima bolletta in donazione a sostegno dell’iniziativa.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Presenti all’incontro, per precisare i contenuti e gli obiettivi specifici del progetto che verranno sviluppati per la realtà locale alessandrina, erano il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore comunale all’I.C.T. e Innovazione digitale Cherima Fteita, l’Assessore comunale alle Politiche sociali Piervittorio Ciccaglioni, il Direttore della Caritas Diocesana Giampaolo Mortara, il Presidente del Consorzio Cissaca di Alessandria Giovanni Ivaldi.
Insieme a loro, in collegamento streaming, Davide Devenuto e Serena Rossi ideatori e promotori del progetto SpesaSospesa.org (con Davide Devenuto, Presidente del Comitato onlus Lab00), Eleonora Colò, Business Developer di FoodChain/Regusto (Recuperiamo srl), Promotore del progetto SpesaSospesa.org e fornitore della piattaforma blockchain Regusto, il CIO di Recuperiamo srl Flavio Barcaccia e Marina Vecchio – Responsabile del progetto SpesaSospesa.org per Sorgenia, Main Partner del progetto.
L’adesione a SpesaSospesa.org da parte di Alessandria, dopo il patrocinio conferito lo scorso 7 maggio, rappresenta un riuscito percorso di progressiva focalizzazione degli elementi progettuali che ha visto coinvolto l’Assessorato guidato da Cherima Fteita e che ha trovato appoggio e condivisione sia nel Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, nell’Assessore Piervittorio Ciccaglioni e nell’intera Giunta per quanto riguarda l’ambito interno comunale, sia nel Cissaca, sia – relativamente al Soggetto no-profit coinvolto direttamente nell’iniziativa quale primo utilizzatore della piattaforma, beneficiario dei fondi e dei prodotti alimentari raccolti – l’associazione Opere Giustizia e Carità, che gestisce l’azione svolta sul territorio dalla Caritas Diocesana di Alessandria.

L’iniziativa
SpesaSospesa.org trasforma il rito nobile e antico del “caffè sospeso” di Napoli in un progetto innovativo che digitalizza il flusso di donazioni e coinvolge i cittadini, i Comuni, gli enti no-profit del territorio e le imprese alimentari.
Nonostante la fase più drammatica dell’epidemia di Covid19 sia alle spalle, la situazione che l’Italia sta vivendo è tutt’altro che rosea: durante il lockdown il 59% delle aziende alimentari ha subito un calo della produzione con punte fino al 30% in meno rispetto alla norma. E circa il 60% delle imprese del settore stima una diminuzione del fatturato che potrebbe attestarsi a oltre il 20% . Allo stesso modo la popolazione è stata colpita duramente: sono oltre 40.000 le famiglie a rischio indigenza, il 105% in più rispetto a pochi mesi fa . Ora più che mai è fondamentale intervenire per aiutare la nostra economia a ripartire.
SpesaSospesa.org nasce non come una semplice campagna di raccolta fondi per donare cibo a chi non ne ha ma come un vero e proprio circolo virtuoso, un progetto di solidarietà circolare per condividere energie e risorse con chi ne ha più bisogno. Un’iniziativa di sostegno a chi è in difficoltà, nonché un modello che è destinato a funzionare anche in futuro.
È possibile contribuire a SpesaSospesa.org con donazioni libere in denaro attraverso la piattaforma di raccolta fondi CharityStars (www.charitystars.com/SpesaSospesa). Anche Sorgenia partecipa all’iniziativa, trasformando in donazione il valore dell’ultima bolletta di ciascun cliente che deciderà di aderire all’iniziativa (www.sorgenia.it/spesa-sospesa) e coinvolgendo i dipendenti, che hanno già contribuito con 20mila euro. Le imprese alimentari, le catene di distribuzione e i produttori locali potranno sia donare i prodotti in eccedenza o in scadenza, sia vendere i propri prodotti a prezzi scontati contribuendo così alla lotta allo spreco alimentare (www.spesasospesa.org).
Le donazioni in denaro saranno consegnate ai Comuni o alle associazioni presenti sul territorio e verranno utilizzate per comprare gli alimenti a prezzi scontati dalle imprese alimentari aderenti. I flussi di donazioni saranno registrati e gestiti attraverso l’innovativa piattaforma di food sharing Regusto; grazie alla tecnologia blockchain integrata, tutte le transazioni, i movimenti e le destinazioni degli alimenti saranno tracciate in totale trasparenza.

L’adesione del Comune di Alessandria
L’adesione a SpesaSospesa.org da parte di Alessandria, secondo quanto indicato dalla Giunta Comunale, è avvenuta mediante la sottoscrizione di un formale accordo di adesione tra Amministrazione Comunale, società Recuperiamo srl e associazione Opere Giustizia e Carità di Alessandria (per conto della Caritas Diocesana) individuata quale Ente no-profit beneficiario dell’iniziativa e utilizzatore della piattaforma.
L’accordo di adesione al progetto è a titolo sperimentale sino al 31 ottobre 2020 e non comporta alcuna spesa a carico del Comune.

Print Friendly, PDF & Email