Ex Ilva, Massimo Berutti: “Disastro del Governo. No ad una soluzione statalista. Serve visione strategica”

ROMA – “Lo avevo detto a novembre con la rimozione dello scudo penale, lo confermo oggi, sull’ex Ilva il Governo ha fatto un disastro, dando ad ArcelorMittal ogni pretesto per un atteggiamento e programmi inaccettabili”. Così, in una nota, il Senatore Massimo Berutti (Cambiamo!) dopo le indiscrezioni sul nuovo piano lacrime e sangue per il futuro dell’ex Ilva.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

È chiaro che ArcelorMittal continua a sfruttare tutte le circostanze e la debolezza del Governo per non dare forma ad un piano credibile. Il compito dell’Esecutivo – prosegue Berutti – è togliere ogni pretesto al Gruppo per incrementare gli esuberi, ridurre la produzione e azzerare qualsiasi proposta innovativa, invece sembra che il nuovo scenario sia l’occasione per creare una sintonia su una soluzione statalista che non farà bene a nessuno. Fare impresa significa assumersi dei rischi, come fanno ogni giorno con coraggio e orgoglio le nostre PMI, questo dovrebbe valere anche per un Gruppo come ArcelorMittal. Il Governo deve creare le condizioni perché il rischio che si assumono le imprese sia sostenuto da condizioni che consentano una visione di futuro concreta e convincente. Sia il Gruppo che l’Esecutivo non stanno assolvendo i loro compiti e questo è molto grave. Aspettiamo di sapere dal Ministro Patuanelli cosa intenda fare anche alla luce delle proposte arrivate dall’Europa, che probabilmente saranno l’ennesimo spot vuoto di contenuti, ma almeno provano a tracciare una strada che il Governo non riesce nemmeno ad immaginare”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App