Domenica al Palafiere di Casale altri 1500 test sierologici

CASALE MONFERRATO – Dopo la prima giornata di test, la Città di Casale Monferrato prosegue con l’indagine epidemiologica, utilizzando test sierologici, su un campione complessivo di 5 mila cittadini. Ieri, domenica 17 maggio, è stata la volta dei primi mille (forze dell’ordine, operatori di primo soccorso, volontari di Protezione Civile, personale comunale e delle municipalizzate), mentre domenica 24 saranno a disposizione di 1500 volontari over 50 anni.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Come hanno spiegato il sindaco Federico Riboldi e il vicesindaco Emanuele Capra: «Grazie alla generosità della Idrobaveno Srl delle famiglie Balbo e Villosio, la nostra città, ancora una volta, si sta dimostrando all’avanguardia in questa emergenza: la disponibilità e il supporto che stiamo ricevendo dal territorio sono fondamentali e preziosissimi. Poter raccogliere i dati di 5 mila cittadini volontari ci permetterà di avere un quadro decisamente più strutturato su come il Covid abbia colpito e si sia diffuso in città. Per poter ripartire più forti e con maggior consapevolezza, questa è la strada giusta da percorrere».

I test rapidi sierologici, che non hanno valore diagnostico, servono a individuare le persone che sono entrate in contatto col virus e ne hanno sviluppato gli anticorpi: per far ciò, sarà sufficiente una semplice azione tramite pungidito, eseguita da personale specializzato. Questo permetterà di effettuare l’esame in tempi ridotti e in massima sicurezza.

«Dopo la positiva sperimentazione di ieri – ha spiegato l’assessore Luca Novelli –, domenica il PalaFiere, a fianco di Cinelandia, sarà nuovamente aperto dalle ore 8,30 per proseguire con i test sierologici. Per questa tornata potranno partecipare i cittadini con più di 50 anni che, volontariamente, compileranno il form presente sul sito internet del Comune e che sarà disponibile da domani fino a giovedì 21 maggio. È importante ricordare che i risultati dei test, svolti dalla Sanimed Pavia, saranno consegnati solamente ai diretti interessati e, per conoscenza, al Sisp (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica) dell’Asl. Il Comune, invece, accederà ai dati esclusivamente in forma aggregata e del tutto anonima per l’elaborazione dello studio statistico complessivo».

Dalle ore 8,30 di domani, martedì 19 maggio, gli over 50 che vorranno prenotarsi, potranno farlo collegandosi alla pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/CoronaVirus-Test e compilando il form in tutte le sue parti. Sarà possibile iscriversi tutti i giorni, fino a giovedì 21 maggio, dalle ore 8,30 alle ore 23,00 e, comunque, fino al raggiungimento dei 1500 prenotati. Poi sarà sufficiente presentarsi con la ricevuta pervenuta via e-mail (anche direttamente da smartphone, senza bisogno di stamparla) e un documento di riconoscimento al Polo Fieristico Riccardo Coppo (con ingresso dal parcheggio di Piazza d’Armi) domenica 24 maggio all’ora indicata nel calendario disponibile sul sito del Comune (www.comune.casale-monferrato.al.it/CoronaVirus-CalendarioTest) a partire da venerdì 22.

Chi fosse impossibilitato ad accedere a internet, può contattare domani, martedì 22 maggio, il Nucleo Comunale di Protezione Civile allo 0142 444217 dalle ore 9,00 alle ore 11,00 e prenotare un appuntamento per l’assistenza alla compilazione.

«I test proseguiranno poi con altre categorie di popolazione – hanno voluto concludere Riboldi, Capra e Novelli – affinché i dati siano i più rappresentativi possibile. Tutto questo, ancora una volta, è reso possibile dalla fattiva collaborazione del Nucleo Comunale Volontari Protezione Civile e del personale comunale e dalla generosità di cittadini e aziende che in questi mesi hanno permesso di realizzare moltissime iniziative e di acquistare materiale fondamentale per contrastare al meglio l’emergenza. Un grazie di cuore a tutti, perché e solo restando uniti che ce la potremo fare!».

Print Friendly, PDF & Email