Dal 23 maggio riaprono tutti i Cimiteri di Alessandria e Sobborghi

Il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici e Patrimonio Giovanni Barosini comunicano che, dopo la parziale riapertura avvenuta lo scorso 11 maggio, l’Amministrazione Comunale ha deciso questa mattina, d’intesa con la propria Unità di Crisi Covid-19, la totale riapertura dei Cimiteri di Alessandria e dei suoi Sobborghi a partire dal prossimo sabato 23 maggio.
I Cimiteri per i quali vengono ripristinati i normali orari di apertura sono, oltre a quello Urbano Monumentale, i Cimiteri di Cantalupo, Cascinagrossa, Casalbagliano, Castelceriolo, Litta Parodi, Lobbi, Mandrogne, San Giuliano Nuovo, San Giuliano Vecchio, San Michele, Spinetta Marengo, Valle San Bartolomeo, Valmadonna e Villa del Foro.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

«Dopo la chiusura delle scorse settimane a causa dell’emergenza pandemica e la riapertura solo parziale che avevamo attuato dallo scorso 11 maggio – dichiara il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco – oggi siamo lieti di annunciare che, d’intesa con la nostra Unità di Crisi comunale, abbiamo con prudenza soppesato tutti gli elementi e abbiamo deciso per la riapertura totale dei nostri Cimiteri dal prossimo sabato.
La cautela non deve certamente essere abbandonata, ma confidando sul senso di responsabilità dei concittadini, ci sembrava opportuno lanciare, anche su tale ambito, un segnale importante che, a partire da questa settimana, viene consentito su molteplici fronti dalle Norme nazionali e regionali di riferimento».

«La totale riapertura dei Cimiteri da sabato 23 maggio – sottolinea l’Assessore Giovanni Barosini – è una scelta che abbiamo compiuto nella consapevolezza, per un verso, dei grandi sacrifici richiesti ai nostri concittadini in questo lungo periodo in cui le Disposizioni governative e regionali ci hanno costretto a tenere chiusi i cancelli e riaprirli solo parzialmente negli ultimi giorni e, per altro verso, della comprensibile esigenza di tornare al più presto, sia in Città che in tutti i Sobborghi, a salutare e pregare per i propri cari defunti nei diversi Cimiteri. Confidando molto nel rispetto di tutti circa le diverse misure di sicurezza in vigore quali il distanziamento sociale, l’evitare assembramenti e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, sono soddisfatto che, come promesso, si riesca celermente a ripristinare anche su questo fronte, in piena sicurezza e grazie alla presenza e impegno dei nostri Dipendenti Cimiteriali, un complessivo quadro di normalità».