Ospedale Infantile, attivi a distanza: continuità nei percorsi riabilitativi

ALESSANDRIA – Per garantire all’utenza in carico una continuità dei percorsi riabilitativi, i fisioterapisti ed i logopedisti hanno intrapreso attività di lavoro a distanza. “Questo è possibile – spiega il Direttore Marco Polverellitramite la tecnologia, che consente di collegare il terapista (logopedista e fisioterapista) e il paziente per la valutazione, la riabilitazione e/o il counselling. Accompagnando il critico periodo attuale che ha visto la necessità di sospendere a data da destinarsi tutta l’attività ambulatoriale, in attesa di direttive istituzionali per una riabilitazione a distanza (Teleriabilitazione), gli operatori sono a disposizione delle famiglie per il monitoraggio dell’evoluzione neuro-psicomotoria e delle problematiche dei bambini, attraverso telefonate, video-chiamate, video personalizzati per suggerimenti terapeutici, invio di materiale cartaceo esemplificativo, suggerimenti di siti e piattaforme di riabilitazione specifiche. Ogni intervento è effettuato su misura per la singola persona che va presa in carico nella sua globalità, evitando l’uso di modelli e schemi preconfezionati”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Tutti gli utenti già in carico vengono contattati e gli operatori si mettono a disposizione dei neonatologi e dei pediatri di base per eventuali problematiche che necessitano di abilitazione e riabilitazione dei nuovi nati.

Print Friendly, PDF & Email