Coronavirus, 840 positivi in Piemonte. 136 in provincia. Salgono i decessi

AGGIORNAMENTO ORE 21:00 – Gli aggiornamenti da Tortona. È stata risolta in giornata la situazione presso la Casa Madre delle Piccole Suore della Carità di Don Orione: 18 sorelle sono state ricoverate presso l’ospedale cittadino, mentre le altre ospiti della struttura sono tenute sotto osservazione presso una struttura messa a disposizione dalla Congregazione Orionina, e non presentano sintomi rilevanti. Una operazione complessa che ha richiesto diverse ore, resa possibile grazie all’apporto dell’unità di Crisi regionale, Croce Rossa, Misericordia e la Protezione Civile, oltre a Guardia di Finanza e Carabinieri. Sempre nel pomeriggio di oggi sono iniziate le operazioni di pulizia e sanificazione di strade marciapiedi del concentrico cittadino che dureranno 15 giorni, effettuate dalla società Gestione Ambiente in collaborazione con Arpa Piemonte. L’ospedale sta recuperando la sua funzionalità anche dopo la conversione in Covid Hospital, con la riattivazione di alcuni servizi di cui abbiamo dato conto nei giorni scorsi. A questi dobbiamo aggiungere anche il Centro per le Cure palliative.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

AGGIORNAMENTO ORE 20:00 – Sono 840 i casi positivi in Piemonte. Di seguito la ripartizione per provincia: 305 a Torino, 136 ad Alessandria, 70 ad Asti, 48 a Novara, 48 a Biella, 40 a Cuneo, 29 a Vercelli, 29 nel Verbano-Cusio-Ossola, 23 provenienti da extraregione. Altri 112 casi sono ancora in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in ospedale sono 691, di cui 135 in terapia intensiva. Sono invece 103 le persone in isolamento domiciliare, in quanto positive, ma le cui condizioni non richiedono cure ospedaliere. I tamponi finora eseguiti sono stati 3105, di cui 2230 negativi. Nel pomeriggio di oggi sono decedute altre tre persone risultate positive al test: 2 della provincia di Torino ed uno della provincia di Alessandria. Salgono così a 46 i morti con covid-19 in Piemonte.

AGGIORNAMENTO ORE 17:40 – Anche ad Alessandria è iniziata la santificazione della città. Gli operai di AMAG Ambiente ora stanno operando nel centro storico.

AGGIORNAMENTO ORE 16:00 – Questi i provvedimenti economici adottati dal Comune di Casale:

  • Sospensione del pagamento dei servizi educativi: pre e post scuola, pomeriggi scuola, trasporto scolastico e tariffa nidi
  • sospensione pagamento dei parcheggi blu
  • mandato ai dirigenti di verificare la possibilità normativa di ricalendarizzare/sospendere le imposte di derivazione comunale e le tariffe

AGGIORNAMENTO ORE 15:30 – Ad Acqui Terme i positivi al COVID-19 rimangono 7. Lo comunica il sindaco.

AGGIORNAMENTO ORE 14:45 – Sono saliti a 43 i decessi in Piemonte per il COVID-19. Lo rende noto l’Unità di Crisi regionale. Questa la ripartizione per provincia: 17 ad Alessandria, 10 a Torino, 4 a Biella, 4 a Novara, 3 a Vercelli, 2 ad Asti, 2 a Cuneo, 1 nel Verbano-Cusio-Ossola. Attualmente sono 130 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Viene registrata anche la prima vittima a Valenza. Aumentano i contagi che, tuttavia, verranno comunicati nel bollettino serale.

AGGIORNAMENTO ORE 11:35 – Il comune di Novi Ligure è stato chiuso per procedere alla sanificazione dei locali. Un dipendente, infatti, è catalogato come caso sospetto perché ha i sintomi del COVID-19. In attesa dell’esito degli esami, però, il palazzo civico si è subito attivato per far sanificare i locali della struttura.

AGGIORNAMENTO ORE 10:45 – Pubblichiamo di seguito la lettera che ha inviato Alain Esparbès della direzione dei Santuari di Lourdes all’Italia. “Cari amici italiani, la nostra comunità di suore di Notre-Dame des Douleurs di Lourdes con tutto il nostro team desidera dirvi quanto siamo pieni di compassione per ciascuno dei vostri malati e dei vostri ospedalieri. La prova che state affrontando è crudele. Siamo certi che ognuno di voi è attivo là dove si trova per alleviare le sofferenze che si manifestano in troppe famiglie. Alcuni di voi vengono colpiti direttamente. Qui a Lourdes vi portiamo nella preghiera per implorare la Vergine Maria di sostenervi nel coraggio, di alleggerire il vostro fardello e di darvi la perseveranza nella preghiera”.

AGGIORNAMENTO ORE 10:20 – A Casale Monferrato è in corso la sanificazione della città. Lo rende noto il comune della città monferrina.

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Continua l’emergenza coronavirus. Questa mattina dobbiamo registrare la bella notizia che arriva da Acqui Terme dove la Protezione Civile ha avviato la produzione di mascherine grazie alla donazione di materiale da parte del Lions Club Acqui Terme Host. Le mascherine prodotte saranno resistenti, sterili e, soprattutto, riutilizzabili.

A Tortona, invece, le suore della Casa Madre delle Piccole Suore Missionarie della Carità sono in corso di evacuazione. Verranno divise quelle sane da quelle ammalate e, queste ultime, verranno divise per patologia per poter essere curate meglio. Per l’esito dei tamponi ci vorranno ancora diverse ore.