Le sculture di Luca Lova ed i dipinti di Greta Penacca saranno esposti da sabato 8 febbraio 2020 negli spazi dell’associazione d’arte AL51LAB

Gli spazi dell’associazione AL51LAB in via Trotti 47 in Alessandria sono diventati prezioso punto di riferimento per l’arte in tutte le sue forme, per questo sono diventati il luogo ideali per artisti di qualità che si esprimono con temi e tecniche diverse, come è il caso della pittrice alessandrina Greta Penacca e dello scultore pavese Luca Lova, per un vernissage organizzato per le ore 18,oo del prossimo sabato 8 febbraio 2020.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Greta Penacca vive e produce opere in quel di San Sebastiano Curone, dove con il marito Matteo Bonafede ha fondato nel 2004 l’Associazione Nazionale degli Artisti Artigiani, grazie a cui artisti, designer e creatori di varie nazionalità hanno cominciato a frequentare la loro casa e soprattutto a comunicare fra loro praticando una proficua contaminazione culturale.

Di Greta si ricorda il successo ottenuto con la mostra personale “La strada del Sale” (2015-2016), esportata anche nelle Cevennes in Francia, percorso concettuale legato al tema del territorio natale quale fonte di ispirazione anche nei lavori recenti, come per “Giardini spontanei”, la sua più recente mostra personale (2017).

L’approccio alle arti di Luca Lova avviene nel corso dell’adolescenza, con una prima attrazione per la musica: suona il  basso elettrico, nel 1998 realizza il suo primo EP indipendente e nel 1999 entra a far parte della Band Zona con i quali pubblica l’album Splattyparty prodotto da Negatron e OMAR GRU Sound Division; in parallelo avvia il suo percorso di studi e lavorativo nell’ambito della ricerca  HIV, segue un corso di dottorato in Neuroscienze.

Elementi che influenzano la sua produzione artistica nel campo della scultura, dedicata ad animali rappresentati fra il reale ed il fantastico, quasi fossero creature di questo nostro mondo e nel contempo di un altro che è possibile soltanto immaginare, strano ai nostri occhi eppure nient’affatto alieno.

Di settimana in settimana in AL51LAB vengono proposti incontri dedicati alla poesia, alla letteratura, alle tecniche e ad agli stili dell’arte figurativa, del cinema, del teatro e naturalmente ogni incontro è immerso senza soluzione di continuità in esposizioni di dipinti, sculture, fotografie, di artisti con talento e comprovata esperienza.

Print Friendly, PDF & Email