Daria Ubaldeschi sabato 1° Febbraio in AL51LAB spiegherà perché “Il problema non è del ragno” (un saggio con sette racconti)

Raccontare di sé e della propria professione di psicoterapeuta, questo la novese Daria Ubaldeschi ha inteso fare in tutti e sette i racconti che compongono Il saggio “Il problema non è il ragno” che il prossimo sabato 1° febbraio 2020 dalle ore 18,00 presenterà negli spazi dell’associazione culturale e artistica AL51LAB, in via Trotti nr 47 in Alessandria.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Uno stile accattivante, adatto per lettori dai 16 anni in su, in cui le competenze acquisite sia con gli studi universitari in Psicologia, sia con la pratica dapprima come docente degli specializzandi ed attualmente con un incarico al DH Oncologico dell’Ospedale Città di Ovada, affinate con la frequentazione appassionata ai corsi di narrazione tenuti presso la Scuola Holden di Torino, quella fondata da Alessandro Baricco.

Daria è un ex aracnofobica, così è spiegato il titolo del libro, ma anche il senso profondo di questo progetto, basato sula possibilità di utilizzare la narrazione come aiuto pratico per cambiare il proprio di vista, per aiutare sé stessi vedere il mondo con occhi diversi.

Una scelta posta in evidenza anche da Andra Vignoli, che firma la prefazione, secondo il quale questo libro tratta soprattutto “Di come si possano prendere le parole, i sentimenti, le conoscenze e ribaltarli, piegarli come un fabbro per dare vita a concetti acrobaticamente belli. Daria è un artigiano, capace di forgiare parole e sentimenti”.

Le iniziative di AL51LAB hanno come punto di riferimento l’arte in tutte le sue forme, quindi di settimana in settimana vengono proposti incontri dedicati alla poesia, alla letteratura, alle tecniche e ad agli stili dell’arte figurativa, del cinema, del teatro e naturalmente ogni incontro è immerso senza soluzione di continuità in esposizioni di dipinti, sculture, fotografie, di artisti con talento e comprovata esperienza.

Print Friendly, PDF & Email