Un “Torneo della Merla” targato Grigio Volley

“Quando canta il merlo, siamo fuori dall’inverno” e quale miglior proverbio potrebbe descrivere il primo mese dell’anno, che porta con sé freddo e ghiaccio?

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Una leggenda, quella della merla, che da sempre accompagna generazioni e generazioni di impavidi che sfidano, coi denti un po’ stretti e tremolanti, il vecchio e freddo gennaio.

Secondo la leggenda, infatti, i “Giorni della Merla”, che sarebbero i più freddi dell’anno, hanno preso il nome da una merla bianca che riuscì a rifugiarsi dentro un camino per sfuggire al gelo. Dopo tre giorni, uscì dal comignolo completamente nera dalla fuliggine.

La Società Dilettantistica Grigio Volley di Alessandria, ha voluto sfidare la tradizionale leggenda  con una primissima edizione del “Torneo della Merla”, maschile e femminile, al Palazzetto di Sale.

Domenica 19 gennaio, infatti, dalle ore 9 alle ore 19, circa una cinquantina di atleti hanno partecipato al torneo amatoriale organizzato per prepararsi alla “24 ore di pallavolo”, che nel luglio di ogni anno riesce a radunare un gran numero di atleti, professionisti e non.

Proprio come la merla ha rinunciato al suo bianco manto per stare al caldo di un camino, ecco che anche gli organizzatori del Grigiosottozero Volley si sono svegliati in anticipo dal letargo realizzando il primo torneo invernale mai organizzato nella nostra città.

Il “Torneo della Merla” si è svolto con tre squadre per ogni girone  dove ogni formazione ha incontrato l’altra per due volte, come in un classico girone all’italiana, con 3 set fissi ai 25 punti.

Per la categoria femminile, sul primo gradino del podio, le vincitrici sono state le “Vogliamo la Salama di Veronica Callà” seguite da “Agila di Adriana Miceli” e dalle padroni di casa del “GrigioVolley”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Per la categoria maschile, sul podio “Hppellate di Gabriele Lanzetti” seguiti da “Balduccio dove sei? di Fabio Torlai” e, ancora una volta, dai padroni del “Grigio Volley”.

Un ringraziamento particolare agli organizzatori che ogni anno riescono a confezionare una splendida giornata fatta di sport e divertimento, accontentandosi veramente di poco contro uno sforzo che è molto più grande di quello che si vede.

Personalmente, come sportiva ma anche come appassionata di questo sport, è sempre un piacere vedere che c’è ancora qualcuno che vuole fare pallavolo e che lo vuole fare bene e nel modo giusto.

Quindi, di nuovo grazie!

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email